L’assicurazione volo aereo

C’erano una volta i biglietti aerei “open”. Li si acquistava in agenzia, erano solitamente molto costosi e consentivano al viaggiatore una ampia libertà rispetto alla possibilità di spostare la data di viaggio ed in alcuni casi anche il cambio della destinazione. Questi biglietti aerei cosiddetti “open” esistono ancora oggi ma la stragrande maggioranza dei viaggiatori non li acquista preferendo soluzioni più economiche che benché meno flessibili sono però più a buon mercato.

Ma cosa accade se all’ultimo minuto dobbiamo rinunciare, magari per un grave impedimento di salute o famigliare, ad un volo in classe economica che magari ci avrebbe portato all’estero per una vacanza o un weekend? Nella stragrande maggioranza dei casi accade che perdiamo l’intero importo versato per l’acquisto dei biglietti, o quasi.

Contro queste evenienze è possibile proteggersi con specifiche formule di assicurazione sul biglietto aereo. Normalmente si accede a tali polizze attraverso due canali principali. Il primo è quello che passa o per le stesse compagnie aeree che erogano il volo o attraverso i portali online di acquisto dei biglietti. Quello che accade in questi casi è che ci viene proposto, con un piccolo supplemento, di acquistare una assicurazione sul volo aereo che ci darà diritto al rimborso di tutto o parte il costo del biglietto in caso di rinuncia improvvisa da parte nostra.

In alternativa è possibile acquistare polizze contro l’annullamento del volo attraverso i comuni canali delle compagnie assicurative sia quelle tradizionali, sia quelle online.

Ci sono differenze tra le polizze proposte dalle compagnie aeree e quelle delle assicurazioni? In linea generale no, o meglio ogni singola polizza a prescindere da chi la sta proponendo, prevede al suo interno delle coperture e delle limitazioni che dobbiamo analizzare con attenzione prima di procedere all’acquisto.

Solitamente le assicurazioni contro l’annullamento del volo prevedono un rimborso solo a seguito di rinunce dettate da cause imprevedibili come un grave malore o infortunio dell’assicurato, di un suo congiunto o di un suo partner in affari.

Allo stesso modo esistono specifiche voci di costo tipiche dei biglietti aerei che non sempre vengono rimborsate da tali assicurazioni. Ad esempio, in molti casi, anche a fronte della rinuncia dettata da motivi gravi e imprevedibili, non è previsto il rimborso delle tasse aeroportuali o gli eventuali costi di agenzia.

Tutte queste condizioni sono chiaramente espresse nella proposta di acquisto e devono quindi essere comprese ed accettate dall’assicurato prima di sottoscrivere la polizza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *